30 settembre 2021, ore 18.00 ONLINE

Liberi Libri al MAO | Federico Antonelli e Filippo Santelli

Alberto Bradanini (Centro Studi sulla Cina Contemporanea, già Ambasciatore d’Italia a Pechino)Pierre-Alain Croset (Politecnico di Milano) e Sergio Pace (Politecnico di Torino)
dialogano con gli autori Federico Antonelli (Università di Roma Tre) e Filippo Santelli (La Repubblica) sui loro volumi:

  • Il diritto cinese. Dall'antica alla nuova via della seta (F. Antonelli, Libreria Universitaria 2020)
  • La Cina non è una sola. Tensioni e paradossi della superpotenza asiatica (F. Santelli, Mondadori 2021)

 Evento promosso e organizzato da: Politecnico di Torino, China CenterMao.

---------------------------------------------
Informazioni su libri e autori
Federico Antonelli
Il diritto cinese. Dall’antica alla nuova via della seta
Libreria Universitaria, 2020, seconda ed. 2021
Il volume traccia il percorso compiuto dal diritto cinese dalle origini ai giorni nostri. Vengono delineati i tratti culturali della tradizione giuridica cinese partendo dalle sue origini e dalle forme assunte nella Cina imperiale e a seguito del difficile incontro con la tradizione giuridica occidentale, compresa quella socialista.
Si racconta inoltre la centralità che la rule by law ha assunto nella società cinese di oggi, grazie alle politiche di “riforme ed apertura” avviate nel 1978 ed il tragitto che separa ancora il sistema giuridico cinese dalla piena recezione dei principi della rule of law.
Nel frattempo, la Belt and Road Initiative, l’approvazione del Codice civile e l’introduzione dell’intelligenza artificiale nei tribunali proiettano il modello giuridico cinese fuori dai propri confini, innestandolo nell’autostrada in cui circolano da sempre indisturbati i modelli della tradizione giuridica occidentale.
Federico Roberto Antonelli (1974) è professore aggregato di diritto privato comparato e storia dell’Asia Orientale presso l’Università degli studi di Roma TRE. È inoltre titolare dell’insegnamento di The Chinese Legal System presso il Dipartimento di Giurisprudenza dell’Università di Macerata. Già Addetto giuridico presso l’Ambasciata d’Italia a Pechino dal 2011 al 2019, ha lavorato per più di dieci anni in studi legali internazionali occupandosi di commercio ed investimenti tra Europa e Cina.
---------------------
Filippo Santelli
La Cina non è una sola. Tensioni e paradossi della superpotenza asiatica
Mondadori, 2021
Di Cina non si è mai parlato così tanto: dalla Via della Seta all’antagonismo con gli Stati Uniti, dalla travolgente crescita economica agli inizi della pandemia di coronavirus, questo vasto impero è sempre più al centro di sentimenti e previsioni contrastanti, che lo danno di volta in volta destinato al dominio planetario o a un repentino tracollo.
Ma per comprendere davvero questo Paese bisogna conoscere le «tante Cine» che convivono dietro l’apparente compattezza. Perché la Cina è un inestricabile groviglio di forze e debolezze, lungo linee di tensione geografiche, economiche, sociali e culturali: la ricchezza ostentata delle classi più elevate e la povertà diffusa nelle aree rurali; la corsa verso l’innovazione e la visione patriarcale che penalizza le donne; la spietata competizione negli studi e la sua contropartita di ansia e paura del futuro; la diffusione di stili di vita e brand occidentali e un tenace nazionalismo.
Il risultato è «un Paese in bilico tra sicurezze e insicurezze, tra evoluzione e involuzione». Sarà l’equilibrio di queste tensioni a decidere il futuro del Dragone, e il nostro.
Filippo Santelli (1984), giornalista, scrive per il quotidiano «la Repubblica», dove è vicecaporedattore dell’Economia. Dal 2018 al gennaio 2021 è stato corrispondente da Pechino. Ha raccontato, tra le altre cose, le proteste per la democrazia di Hong Kong, lo sviluppo dell’epidemia di coronavirus ed è tra i pochi giornalisti internazionali ad aver raggiunto Wuhan prima del lockdown. Per i suoi articoli sulla pandemia in Cina, compreso il diario dei 40 giorni passati in isolamento in un ospedale Covid di  Nanchino, ha vinto il Premio Tutino Giornalista 2021. Il suo libro “La Cina non è una sola” è uscito a maggio per Mondadori.