Lunedì 8 giugno 2020 ore 17

Elena e Fabrizia di Rovasenda: un’architetta e una fotografa accanto a Sergio Hutter.

Per Archivissima 2020 a  cura degli Archivi Politecnici
Videointervista Elena e Fabrizia di Rovasenda: un’architetta e una fotografa accanto a Sergio Hutter.

Non è immediato riconoscere la presenza delle donne negli archivi dell’architettura e dell’ingegneria civile. Anche solo scorrendo i nomi dei fondi archivistici conservati presso la Biblioteca Centrale di Architettura “Roberto Gabetti” e i dipartimenti del Politecnico di Torino, si è portati a pensare che si riesca a ricostruire una storia di professionalità declinata solo al maschile. È necessario addentrarsi tra le carte per scoprire che, accanto agli architetti e agli ingegneri il cui nome identifica prima uno studio tecnico e poi il suo archivio, emergono i nomi di socie e collaboratrici.

A due di loro - Elena di Rovasenda, architetta, dal 1979 collaboratrice e dal 1990 socia dello Studio di Architettura Hutter, e Fabrizia di Rovasenda, fotografa, dal 1972 moglie di Sergio Hutter - è stato chiesto di raccontare una straordinaria esperienza, umana e professionale, accanto all’architetto. Integra il racconto una selezione di progetti dello studio di architettura, che ha visto anche l’architetto Antonio De la Pierre collaborare con Sergio Hutter e Elena di Rovasenda: le fotografie sono opera di Fabrizia di Rovasenda.

Archivissima_Slide2020DEF application/pdf (11,74 MB)

Evento inserito nel calendario ufficiale del Festival Archivissima
Questo il link al video
Evento a cura di:
Sergio Pace (Referente del Rettore del Politecnico per i Servizi Bibliotecari, Archivistici e Museali)
Enrica Bodrato (Laboratorio di Storia e Beni Culturali, Dipartimento DIST, Politecnico di Torino)
Con la collaborazione di:
Elena di Rovasenda, Fabrizia di Rovasenda
Servizio Affari Istituzionali
Area Cultura e Comunicazione
DIST - Dipartimento Interateneo di Scienze, Progetto e Politiche del Territorio
Per conoscere gli Archivi del Politecnico di Torino visitare questo link.
Per maggiori informazioni scrivere ad archivi@polito.it